Nel mio buio di luce

12,00

Qualcuno dice che i vocabolari non comprendono ancora tutte le parole per esprimere la moltitudine di sentimenti umani. Ma il poeta ha la capacità, come sostenevano i grandi Wordsworth, Blake, Shelley, Keats o Byron, di innalzarsi in una dimensione che sovrasta l’universo, traducendo qualsiasi sentimento in poesia.

Svuota

Descrizione

Per vedere la preview, clicca qui.

Qualcuno dice che i vocabolari non comprendono ancora tutte le parole per esprimere la moltitudine di sentimenti umani. Ma il poeta ha la capacità, come sostenevano i grandi Wordsworth, Blake, Shelley, Keats o Byron, di innalzarsi in una dimensione che sovrasta l’universo, traducendo qualsiasi sentimento in poesia.

In questa collezione ho raccolto sentimenti, alcuni dettati da questo senso di elevazione il quale solo il poeta riesce a capire e a tradurre.

Può succedere, come è successo molto spesso, che lo spirito, l’anima, detta  il sentimento, a volte in rima, a volte in prosa e ogni schema ha la sua importanza. Una geometria di pensiero ove si entra e si esce da quella dimensione senza ricordarsi come e quando sia avvenuto tutto, da dove siano venute quelle parole, come, mi è capitato in particolare con la poesia Mattino a San Terenzio.

Nel mio buio di luce vuole essere una raccolta di sentimenti, di ricordi, come Federica Lupi, la giovane quindicenne che ha perso la vita alla guida della sua microcar a pochi metri da casa mia, o Mavi, che è stata un grande esempio di vita, di coraggio e amore, o l’intensità di vita che non si basa su ciò che si vede, ma sulla luce che avvolge ogni cosa, l’immenso vedere che anche il disabile visivo percepisce, forse più di chi vede con i propri occhi.

I sentimenti sono tradotti in parole, l’amore, l’invidia, l’amicizia, la fiducia.

Nulla, come la poesia, può rappresentare per me, un più dettagliato diario umano.

Informazioni aggiuntive

Type

E-Book, Rilegato