Nadine Gordimer. La segregazione razziale in Sudafrica

9,00

Il volume tratta del tema dell’apartheid dalle sue origine alla sua abolizione. L’autrice, oltre ad analizzare figure politiche come Mandela e De Klerk, pone l’attenzione a tutta quella schiera di intellettuali che si opposero al regime segregazionista. In particolare viene analizzata la figura della scrittrice Nadine Gordimer che, seppur di razza bianca e facente parte dell’elite sudafricana, si schierò dalla parte degli oppressi rischiando addirittura la vita. Per la sua attività letteraria Nadine venne insignita del nobel nel 1991.

Svuota

Descrizione

Il volume tratta del tema dell’apartheid dalle sue origine alla sua abolizione. L’autrice, oltre ad analizzare figure politiche come Mandela e De Klerk, pone l’attenzione a tutta quella schiera di intellettuali che si opposero al regime segregazionista. In particolare viene analizzata la figura della scrittrice Nadine Gordimer che, seppur di razza bianca e facente parte dell’elite sudafricana, si schierò dalla parte degli oppressi rischiando addirittura la vita. Per la sua attività letteraria Nadine venne insignita del nobel nel 1991.

E’ possibile richiede il book on demand in formato A5 (8€) e 17×24 (18€) scrivendo a simonetta.melinelli@gmail.com

Per spedizioni con dhl la spesa è di altri 5€

La metà dei ricavi servirà a finanziare la Nelson Mandela Foundation

Informazioni aggiuntive

Type

E-Book, Rilegato