Lorenzo da Viterbo

(sinossi dell’articolo realizzato dal prof. Fulvio Ricci)   Lorenzo di Giacomo di Pietro Paolo da Viterbo ha rappresentato un rivoluzionario momento di rottura con il passato e il vertice della pittura laziale del Quattrocento; tuttavia, a tutt’oggi, la sua figura rimane ancora avvolta da un’aura di incertezza. In questi ultimi anni molteplici studi e riflessioni…

Esiti delle indagini diagnostiche sulla Crocifissione del Colle del Duomo

Nell’ambito dell’incontro “La Crocifissione di Viterbo: il volto cancellato”, tenuto lo scorso 11 luglio presso il Palazzo del Drago, parte della serie di iniziative promosse da Egidio 17, sono state presentate le risultanze delle ultime indagini effettuate in collaborazione con il “Laboratorio di Diagnostica e Scienza dei Materiali del DEIM” ed Archeoares. In particolare, gli…

Michelangelo, Vittoria Colonna e la Crocifissione di Viterbo

GLI ESITI DELLE INDAGINI PRESENTATI ALLA FONDAZIONE MARCO BESSO   Giovedì 5 maggio, alle ore 17:00, la Fondazione Marco Besso ospiterà presso la proprio struttura romana (sita in Largo di Torre Argentina 11), con la collaborazione di Archeoares s.n.c., l’incontro culturale “Michelangelo, Vittoria Colonna e la Crocifissione di Viterbo – Esiti delle indagini”.   Interverranno:…

Brecciaroli intervistato

Intervista a Marco Brecciaroli durante gli studi sulla Crocifissione di Viterbo

Durante gli studi della “Crocifissione di Viterbo”, tavoletta conservata presso il Museo Colle del Duomo, Francesco Aliperti di Archeoares ha intervistato Marco Brecciaroli della società Simitecno sull’utilizzo dello strumento Hirox. Approfondimenti: Crocifissione di Viterbo La Crocifissione come manifesto della Ecclesia Viterbiensis Analisi sulla crocifissione michelangiolesca La Crocifissione di Viterbo. Esiti delle indagini Michelangelo, Vittoria Colonna e…

Crocifissione di Viterbo

Olio su tavola metà del XVI secolo Ambiente michelangiolesco cm. 50 x 40   La Crocifissione è tradizionalmente attribuita a Michelangelo Buonarroti per gli elementi michelangioleschi dell’opera supportati dal testamento del conte Paolo Brunamonti che nel 1725, donandola ai gesuiti di S. Ignazio a Viterbo, la definisce “opera di Michelangelo Bonarota”. La connessione con ambienti…